Accetti i Cookies?

LA DONNA E IL SUO BAGAGLIO dal 5 al 8 Giugno al Teatro ELETTRA di Roma

Domenica, 01 Giugno 2014. Postato in Eventi

a cura di Angela Verì

clicca qui per ingrandire l'immagine

Melodramma scritto e diretto da Danilo Canzanella con Giorgio Volpe, Gabriele Cantando Pascali, Marco Martino, Elio Belmare, Oriana Sicurella, Alessandra Chiappa, Giada Russo per la Compagnia Teatrale " FUTURE MEMORIE ".

 

“È quasi sera, quando una donna arriva in un piccolo paese della provincia americana.Il rumore dei suoi passi fa eco nella notte, come un ricordo che viene da lontano. L'affittacamere della pensione Airone la guarda con sospetto. La donna non ha nessun bagaglio con sè. Forse resterà solo una notte, ma la donna ammette di non sapere quanto si fermerà. Accenna un sorriso e poi le dice che rimarrà fino alla fine, ma una donna senza bagaglio è come una donna senza passato”

 
Siamo a Williamland, una delle tante piccole località dell'America provinciale che vive aspettando che succeda qualcosa di nuovo o forse che non succeda un bel niente. Siamo nel dopoguerra, la seconda guerra mondiale ha portato morte e distruzione e l'opinione pubblica fa di tutto per velare i suoi retroscena, le cause, le colpe. La famiglia in primo piano, i valori e il perbenismo, imposti e propagandati in tutte le salse condizionano la vita americana. A Williamland nella pensione Airone gestita da Arthur Davis si concentra in qualche modo la vita sociale del paesino, immersa in una rispettabilità verso il pregiudizio che in fondo non gli appartiene. Sarà l’arrivo di una donna misteriosa a rompere l’apparente equilibrio di questo monotono paesino la cui unica attrattiva sembra essere la tv che trasmette la famosa serie Passing love ,le cui immagini sono proiettate dietro i personaggi, come riflesso dei loro desideri più intimi e segreti. 
 
"Una donna e il suo bagaglio"  vuole omaggiare il maestro tedesco Douglas Sirk, impareggiabile autore del melodramma cinematografico americano che ha saputo descrivere l'altra faccia del 'Grande Sogno', le verità nascoste di una ricrescita dopo la guerra tra perbenismo, abbracci, sorrisi. Tanta ipocrisia e e falso moralismo che nascondevano tanti pregiudizi.  “Quando una società impone un modello di comportamento nelle questioni legate al cuore, vuol dire solo una cosa, che quella società ha smarrito il senso della vita”. Inevitabilmente l’omaggio a Douglas Sirk traghetta "Una donna e il suo bagaglio" in una dimensione allegorica e catartica, le cui scene ricalcano le atmosfere tanto care al drammaturgo teatrale Tennessee Williams (Un tram che si chiama desiderio, Lo zoo di vetro, Improvvisamente l’estate scorsa) di cui lo spettacolo è un’occasione per esplorare le sue principali tematiche. Il mito dell’innocenza perduta e delle sua nostalgia, lo smarrimento esistenziale, il trauma dell’abbandono sono lo specchio di un mondo ipocrita e corrotto ancorato ad un profondo senso di colpa per non aver saputo mantenere intatta quell’onestà di sentimenti, quell’integrità di valori e ideali che ormai appartengono al passato. In "Una donna e il suo bagaglio" le atmosfere patinate del melodramma di Douglas Sirk fanno da sfondo a questo noir che mescola i generi, in un montaggio discontinuo tra passato e presente, per far emergere una sola verità: ciò che è osceno non è l’amore tra due uomini ma vedere quanto bene si spacci per male.
 
TEATRO ELETTRA ROMA Presenta
5-6-7-8 Giugno 2014 - ore 21.00
 
UNA DONNA E IL SUO BAGAGLIO
scritto e diretto da Danilo Canzanella
con:  Giorgio Volpe, Marco Martino, Gabriele Cantando Pascali, Elio Belmare, Oriana Sicurella, Alessandra Chiappa, Giada Caruso.
 
Teatro Elettra 
via Capo D'Africa 32, Roma