Accetti i Cookies?

" Pier Paolo! " 31 Ottobre - 1 Novembre 2015 al Campo Sportivo XXV Aprile - Via Marica 80, Quartiere Pietralata - Roma

Domenica, 25 Ottobre 2015. Postato in Eventi

a cura di Max Mollica

clicca qui per ingrandire l'immagine

Il 31 Ottobre e in replica il 1 Novembre, alle ore 16,00, appuntamento presso il Campo Sportivo XXV Aprile di Pietralata, per una singolare partita di pallone nel segno di Pasolini: Pier Paolo!

Lo stadio diventa lo scrigno simbolico della poetica di Pasolini: la struttura della partita, con le azioni dentro e fuori dal campo, è l’occasione per l’interazione con i testi dell’autore (poesie, romanzi, saggi, opere teatrali e interviste). Come era nel suo pensiero, la Partita è l’unico evento in grado di coinvolgere la totalità della Polis: “una vera e propria rappresentazione sacra del nostro Tempo”. La componente sportiva è fondamentale, assolutamente paritaria e complementare rispetto a quella teatrale. Non solo uno spettacolo su Pasolini, ma uno spettacolo sul calcio, sulla poesia e sulla contemporaneità.
 
“Pierpaolo! è un evento, uno spettacolo e allo stesso tempo una partita. Su un campo, di quelli che sarebbero piaciuti a Pasolini, due squadre di giovani si affrontano in un vero incontro agonistico dove vince il migliore! Il gioco è intervallato da attori che lo commentano poeticamente o lo interrompono invadendo il campo, oppure intervengono creando scene nelle gradinate, in mezzo al pubblico. In particolari occasioni, come ad esempio durante un infortunio, sono i giocatori stessi a recitare brani. I personaggi interpretati dagli attori e le scene escono dalle pagine delle sue poesie, dei suoi romanzi, dei suoi film, con tutta la vitalità e l’arte del grande poeta. Il cortocircuito tra il mondo poetico, la forza dell'agonismo, le immagini, le situazioni, l’interazione dei giocatori con gli attori, in questo omaggio al più grande poeta del Novecento, sprigiona energia e genera una fortissima commozione. Anche il pubblico partecipa attivamente: gruppi di tifosi, preparati all'evento, cantano cori che inneggiano alle squadre usando versi del poeta. Nei due tempi di trenta minuti ciascuno più intervallo, invasioni di campo, interruzioni dell'arbitro, scene nelle gradinate, creano un universo di immagini vasto quanto l'opera di Pasolini” (Giorgio Barberio Corsetti).
 
Pier Paolo! è un progetto promosso dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma Capitale, in collaborazione con il MiBACT, la Regione Lazio Progetto ABC Arte Bellezza Cultura e ATCL – Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio e prodotto da Fattore K, in collaborazione con il Teatro di Roma e il supporto della squadra Liberi Nantes, composta da migranti forzati.
 
“Fra tutti i linguaggi che si parlano in un Paese, anche i più gergali e ostici, c'è un terreno comune: che è la "cultura" di quel Paese: la sua attualità storica.
 
Così, proprio per ragioni di cultura e di storia, il calcio di alcuni popoli è fondamentalmente in prosa: prosa realistica o prosa estetizzante (quest'ultimo è il caso dell'Italia): mentre il calcio di altri popoli è fondamentalmente in poesia.
 
Ci sono nel calcio dei momenti che sono esclusivamente poetici: si tratta dei momenti del "goal". Ogni goal è sempre un'invenzione, è sempre una sovversione del codice: ogni goal è ineluttabilità, folgorazione, stupore, irreversibilità. Proprio come la parola poetica”.
 
[Pier Paolo Pasolini]