Accetti i Cookies?

A 101 anni fa 10 Km in meno di un'ora e mezzo

Lunedì, 25 Febbraio 2013. Postato in Notizie

Curiosità

A 101 anni fa 10 Km in meno di un'ora e mezzo

"Speravo di fare un tempo migliore". Così ha chiuso la sua carriera Fauja Singh, il più vecchio maratoneta al mondo a 101 anni suonati, incontentabile nonostante l'ottima performance finale. A margine della maratona di Hong Kong, il vecchio atleta di origine indiana ha percorso 10 chilometri in un'ora, 32 minuti e 29 secondi, 30 secondi in meno rispetto all'anno scorso sulla stessa distanza. "È uno dei giorni più felici della mia vita. Mi sentivo bene, fresco, pieno di succo di frutta", ha dichiarato all'arrivo.

Soprannominato "Il tornado col turbante", Fauja Singh ha cominciato a correre all'età di 89 anni e ha portato a termine nove maratone, tra cui quelle di Londra e New York. La maratona di Toronto, disputata nel 2011, rimane il fiore all'occhiello del curriculum sportivo: in Canada, è diventato l'uomo più anziano a completare la prova di 42,195 km. Nella ultima performance a Hong Kong, hanno accompagnato Singh nella 10 chilometri un centinaio di tifosi, definitisi scherzosamente 'Sikhs in the City', proprio in riferimento all'immancabile turbante sikh. "A parte una pausa-bagno dopo il sesto chilometro e uno spavento quando è quasi caduto a causa del fondo bagnato, non si è mai fermato", ha riferito un'infermiera dello staff che ha assistito la maratona di Hong Kong.

Singh, 102 anni il prossimo aprile, si ritira come fondista agonistico perché alla sua età gareggiare è diventato difficile, anche se è sano come un pesce. Non parteciperà più a competizioni, anche se continuerà a correre gli abituali 15 km quotidiani per "prendersi cura della salute e raccogliere fondi per associazioni benefiche". La sua ultima gara ha fruttato 160 mila dollari di Hong Kong (circa 16 mila euro), devoluti in favore degli sportivi handicappati.

Solo 52 chilogrammi di peso, lunga barba bianca e imponente turbante arancione, l'ex agricoltore del Punjab ha cominciato a correre dopo la morte della moglie e di un figlio. Ha portato tra l'altro la fiaccola olimpica ai Giochi di Atene 2004 e Londra 2012 e si esibito in alcuni spot pubblicitari. L'unico neo: il nome di Fauja Singh non ha potuto essere iscritto nel libro Guinness dei primati come più vecchio maratoneta del mondo in mancanza di certificati anagrafici che attestino la sua data di nascita.